Il significato dei colori e le loro influenze nella nostra vita

Vi sembrerà strano… ma a volte gli argomenti apparentemente più banali e scontati possono rivelarsi i più interessanti ed inaspettati!

Oggi ho deciso di parlarvi di un argomento che può sembrare piuttosto conosciuto ma, ad essere sincera, in seguito ad una serie di ricerche ho potuto constatare che, ancora una volta, scoprire ciò che va oltre all’apparenza è sempre in grado di stupirci! Oggi parliamo del significato dei colori e della loro essenza più profonda.

Vi sarà sicuramente capitato in esperienze generiche di vita quotidiana di constatare personalmente che i colori non sono una costante casuale della nostra vita, ognuno di noi ha i propri colori prediletti che possono variare in base al campo di attinenza e si tratta di un giudizio puramente personale… ma non sempre!

Esistono infatti svariate ricerche sull’argomento: pare che i colori siano sempre associati ad un significato preciso. Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che il nostro umore, così come l’appetito e persino la pressione sanguigna e altre funzioni metaboliche del nostro organismo vengono influenzate dai colori. Proprio per questo motivo, dovremmo prestare molta attenzione ai colori di cui ci circondiamo!

Oltre al campo della ricerca, anche l’ambito della medicina omeopatica e quello dello skin care sembra indirizzarsi con sempre più crescente frequenza al mondo dei colori… basti pensare alla serie di terapie in grado di rilassare corpo e mente attraverso gli impulsi sprigionati (impercettibilmente) dalle varie scale cromatiche. La cromoterapia è infatti una medicina non scientifica ed alternativa ed i suoi utilizzatori ritengono che i colori siano in grado di influenzare le funzioni dell’organismo, influendo a livello del sistema metabolico, nervoso ed immunitario.

Esistono innumerevoli significati e collegamenti tra i colori e le sensazioni, qualche esempio??

  • L’arancione è il colore dell’ armonia interiore, della creatività e pare sia strettamente collegato ad un sintomo di fiducia in se stessi e verso gli altri.
  • Il blu rappresenta un simbolo di armonia e di calma. Dimostrano alcuni studi che questo colore è addirittura in grado di portare equilibrio nella sfera emotiva.
  • Il colore Azzurro è simbolo di comunicazione.
  • Il colore giallo è simbolo della luce del sole ma anche della conoscenza e dell’energia.
  • Il Bianco comprende tutti i colori dello spettro luminoso. Simboleggia il confine che segna l’inizio della fase vitale.
  • Il colore rosso è il simbolo del sangue e dell’energia vitale sia mentale che fisica.
  • Il colore rosa conferisce passione e vitalità ed è un colore strettamente correlato all’amore.
  • Il Verde simboleggia la perseveranza e la conoscenza superiore.

E via dicendo…

 

Questi sono i risultati di ricerche scientifiche, ma per noi “comuni mortali” e ugualmente ben comprensibile l’influenza dei colori anche nelle cose più semplici. Ci sono persone che vestono in base al loro umore, abbinando il nero ad uno stato di tristezza (o addirittura questo colore sembra conferirgli tristezza) ed associando i colori alla vitalità. Addirittura la scelta dei colori per le nostre pareti rappresenta una decisione importante… poiché inconsciamente veniamo ogni giorno suggestionati e stimolati dai toni di cui ci circondiamo.

Da queste ricerche ho potuto constatare infatti che, inequivocabilmente, i colori che scegliamo rappresentano la nostra persona in maniera davvero intima… e ci permettono di trasmettere questa personale e velata informazione anche agli altri!

Non ho potuto fare a meno di pensare alla nostra tendenza verso i colori neutri, caldi e decisamente tenui… e per “nostra” intendo la personale selezione di colorazioni Le Pigottine di Vanda. Inevitabilmente la nostra attenzione, al momento della ricerca dei materiali, viene attratta sempre da una precisa gamma di colorazioni che racchiude sempre toni delicati, una serie interminabile di sfumature che varia dal panna al colore ecrù, passando per il cipria ed il rosa antico con qualche picco occasionale di bordeaux e nocciola.

In seguito ad alcune riflessioni, ho infatti verificato che questi colori ci permettono di lasciar trasparire la nostra essenza, questa scala cromatica attira la nostra attenzione proprio perché questi colori rappresentano a pieno la nostra ricerca incessante di quiete e benessere. Si tratta di tinte “riposanti”, la delicatezza con la quale le varie nuances si accostano tra di loro sprigiona in noi un senso di “balance”, ovvero di equilibrio.

Sarebbe possibile parlare per ore ed ore di questo argomento a mio parere davvero interessante ma non voglio annoiarvi… e sono davvero curiosa di leggere le vostre riflessioni! Quali colori vi stimolano maggiormente? A quali toni siete fortemente legati? Siete tipi “frizzantini” innamorati dei toni più audaci della tavolozza… o “clasiconi” come noi??

Nell’attesa del prossimo articolo ci divertiremo a leggervi tra i commenti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *